TA DAAA!!! La mia prima tea-dyed raggedy !
Quando l'ho vista QUI
sono stata letteralmente colta da incontrollabile riso (avete visto il modello "where is the bunny?")ed è stato in quel momento che ho deciso che dovevo averne una, fatta da me, ovvio.
Ho cominciato tracciando le varie parti del corpo, cucendole ed imbottendole.
Le ho immerse nella pentola più grande che ho, piena di the verde ed ai frutti di bosco (: 0 )  )
Per chi vuole provare a tingere con il the od il caffè, le istruzioni qui.
IMGP0008

IMGP0005

Ho lasciato in ammollo le varie gambotte, braccia, teste e corpi fino a che il colore mi pareva essere abbastanza invecchiato e poi, dopo una leggera strizzatina le ho messe in forno, sulla carta da forno a quasi 100°......
......era troppo!....la temperatura era troppo alta e quindi, dopo circa venti minuti tutte le braccia le gambe i tronchi e le teste mandavano un odore di stoffa sbruciacchiata!
L'unica possibilità che avevo era quella di ricacciare tutto in lavatrice con giusto un pelino di varechina....male che vada butto tutto via, mi son detta.
IMGP0009

IMGP0011

Ed invece il risultato, dopo un veloce lavaggio schiarente è stato un colorito più uniforme anche se permangono delle striature di fondo che donano alla bambola un aspetto vissuto quasi naturale.

Insomma, sono passata all'assemblaggio dei vari pezzi e poi alla definizione del viso: naso dipinto come le guance, sfumato calzini e scarpe con l'acrilico, ciglia, sopracciglia e bocca ricamate con filo dmc da ricamo, capelli in lana cuciti.
E poi abito e cappello.

IMGP0012

IMGP0006

IMGP0010

Un grazie speciale ad Antonella di http://bamboledistoffa.ning.com/
che mi ha dato preziosi consigli per i capelli.